Descrizione immagine

Controguerra Passerina DOC

Il vino Passerina deriva dall'omonimo vitigno autoctono, la cui origine è contesa tra Lazio, Marche e Abruzzo poiché, essendo stato coltivato fin dall'antichità nel Centro Italia anche con nomi diversi, è difficile stabilirne l'esatta origine. Il  suo nome si deve alla ghiottoneria che i passeri hanno per i suoi acini particolarmente dolci e gustosi

 

VITIGNO: Passerina 100%

SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Guyot

RESA: 90 q per ettaro

VENDEMMIA: II decade di Settembre / III decade di Settembre; Raccolta manuale

VINIFICAZIONE: Lavorazione in riduzione (totale assenza di ossigeno) già dalla raccolta (spargimento di ghiaccio secco durante la raccolta) a cui segue una macerazione pellicolare di 16-18 ore, pressatura soffice, decantazione statica del pigiato e fermentazione a 10-11°C. Dopo la fermentazione il vino si affina sulle fecce per circa 3 mesi.

AFFINAMENTO IN BOTTIGLIA: Almeno 1 mesi

ABBINAMENTO E TEMPERATURA DI SERVIZIO: Ottimo con antipasti di pescecrudo, primi piatti e arrosti di pesce. Servire a 6-8°C.